Traduci - Translate

Cerca nel sito...

Chi è on line

Abbiamo 1266 visitatori e nessun utente online

GIUBILEO E PORZIUNCOLA

Il Giubileo è una totale remissione di pena, dovuta per i peccati, ossia è una indulgenza plenaria con privilegi ammessi sotto certe condizioni. Il Giubileo è di due sorta: Maggiore e Straordinario.

Il Giubileo maggiore, o come altri lo chiamano "Anno Santo" dapprima si concedeva ogni cento anni, però sic­come un periodo di tempo così lungo faceva si che la maggior parte dei Cri­stiani ne restasse priva, così i Sommi Pontefici decisero di ridurlo a cinquant'anni, indi a trentatré e quindi a soli venticinque.

Oltre questo Giubileo ordinario il Papa, in alcune speciali condizioni, suole concederne degli altri, che per­ciò si chiamano straordinari o minori. E qui si noti che lo scopo principale di tutti questi Giubilei non è tanto per conseguire l'indulgenza ple­naria, quanto per indurre, general­mente parlando, il popolo fedele a far penitenza delle proprie colpe e così attirare con pubbliche preci sulla terra la divina misericordia.

L'indulgenza poi detta Porziun­cola o del Perdono di Assisi, consiste in un privilegio specialissimo per cui tutti i fedeli che, confessati e comunicati, visitino una delle chiese dei tre Ordini Francescani dai primi vesperi del 1° agosto al tramonto del sole del giorno seguente (in cui cade la dedicazione della chiesa di S. Maria degli Angeli) guadagnano ogni volta l'indulgenza plenaria, applicabile alle Anime Sante del Purgatorio.

Questa stessa indulgenza toties quoties, è annessa alla chiese o pubblici oratori dell'Ordine Carmelitano, per tutti i fedeli che confessati e co­municati le visiteranno dai primi ve­speri (giorno 15 luglio) fino al cader del sole del giorno 16 luglio, festa di Maria Santissima del Carmine.

Vi sono anche altre chiese che han­no questo privilegio; chiese che il fedele può conoscere informandosi presso le locali autorità religiose.