Traduci - Translate

Cerca nel sito...

Chi è on line

Abbiamo 245 visitatori e nessun utente online

 

Testimonianze di grazie ricevute inviate dalle guide dei cenacoli

 

TESTIMONIANZE CHE ABBIAMO RICEVUTO DALLE GUIDE DEI CENACOLI:

 

 

 

  • Ø Mi chiamo Claudio, da sempre prego più volte al giorno il Santo Rosario, per i cari defunti, per le persone che conosco ed hanno bisogno di preghiere e leggo la Sacra Bibbia. La mia famiglia si è salvata, proprio lo scorso anno, dalla separazione, solo per la preghiera della moltiplicazione (33x33x9 giorni). Dio ha avuto pietà della mia famiglia e ci ha fatto la grazia di rimanere uniti. (NEW)

 

  • Ø Il figlio di una signora che stava per tornare alla casa del Padre, desiderava che la madre potesse ricevere l'Eucarestia come 'viatico', ma era difficilissimo potergliela somministrare, poichè, a causa della malattia, era sotto sedazione continua e non si svegliava. Due fratelli di un cenacolo dei Piccoli figli della Luce un venerdì andarono a pregare la Corona del Discepolo al capezzale di quella signora che, proprio in quel momento, si svegliò e si mise a pregare assieme a loro con una forza incredibile. Fu chiamato immediatamente un ministro straordinario dell'Eucarestia, così questa sorella ha potuto ricevere Gesù prima di salire al Padre, quella notte stessa.

 

  • Ø Un giovane tossicodipendente, lontano dalla fede, è tornato in chiesa dopo tanti anni e mi ha detto, vedendo il Santino con lo Scudo della Triade dei Sacri Cuori con dietro la Corona del Discepolo: è questa Immagine che ho preso nel tuo negozio che mi ha portato qui, credevo in Dio ma non sono mai andato in chiesa. Roberto

 

  • Ø Scriviamo questa testimonianza per dare gloria al Padre, fonte di bene e amore. Con la preghiera della moltiplicazione e la coroncina d’amore il Padre misericordioso ha operato una grazia grandissima per mio nipote Gianni, di 43 anni, che il 12 gennaio 2009 ha avuto un infarto. E' stato in coma per 3 giorni. Le sue condizioni erano gravissime ed i dottori non si pronunciavano più. Nella preghiera quotidiana al Padre eravamo fiduciosi anche se intorno a noi c'era la disperazione e non c'era più la speranza di una ripresa. Invece Gianni si è risvegliato ed ha subito detto: "zia sono stato miracolato, ho visto un campo di fiori bellissimi, ho camminato e sono arrivato in un campo di grano, dove una leggera brezza muoveva le spighe. Ad un certo punto è comparsa di fronte a me la zia Antonietta (mia sorella mancata nell'anno 2005). E poi ha concluso: Dio esiste davvero"! E' stata una testimonianza grandissima. Adesso è in convalescenza. Gli hanno inserito il pacemarker perché il cuore è stato lesionato. Grazie Padre per il tuo amore e la tua misericordia infinita. La preghiera della moltiplicazione fatta con la fiducia dei bambini opera grandi cose. Il cenacolo di Lidia e Carlo di Venaria